AICC Cuneo

Home » 2015 » febbraio

Monthly Archives: febbraio 2015

Conferenza su Gozzano a Cengio

“L’IRONICA PREVEGGENZA DI GUIDO GOZZANO”,

PALAZZO ROSSO DI CENGIO VENERDI’ 27 FEBBRAIO ORE 17

INCONTRO LETTERARIO CON IL PROF. STEFANO CASARINO

guido-gozzano

 

Stefano Casarino insegna Latino e Greco nel Liceo Classico “G.B. Beccaria” di Mondovì, è stato professore a contratto del’Università degli Studi di Genova. E’  Presidente della Delegazione di Cuneo dell’A.I.C.C., Associazione Italiana di Cultura Classica, pubblica i suoi lavori su alcune riviste didattiche e scientifiche ed è direttore della collana “Mnemata, Studi di letteratura, storia e civiltà tra ricerca e didattica”.

Chi già lo aveva ascoltato lo scorso anno, ricorderà quanto fosse riuscito ad accattivare il pubblico cengese parlando con estrema chiarezza ed entusiasmo del romanzo russo ottocentesco, invogliando tutti ad andare a riprendere dagli scaffali delle librerie un testo come “Guerra e Pace”, per rileggerlo con occhio nuovo.

Quest’anno saprà sicuramente affascinare gli ascoltatori proponendo la lezione “L’ironica preveggenza di Guido Gozzano”, lettura poetica ed esistenziale di un grande autore crepuscolare.

L’argomento dell’incontro letterario di venerdì sarà anche un’anticipazione del tema conduttore dell’ XI Convegno Letterario ligure-piemontese “Non chiederci la parola. Sbarbaro, Gozzano, Montale”, che si terrà il 9 maggio p.v. proprio a Palazzo Rosso; in quella sede, insieme al Prof. Casarino, interverranno altri eminenti luminari delle Facoltà di Lettere degli Atenei di Genova e di Torino.

Daniela Olivieri,
Assessore alla Cultura di Cengio

Laboratorio di Letture latine 2015 a Cuneo

La Biblioteca Diocesana col sostegno del Liceo Scientifico e Classico “G. Peano – S. Pellico” e con collaborazione della Delegazione Cuneese dell’Associazione Italiana di Cultura Classica propone un

Laboratorio di Letture latine
in memoria di Francesco Roatta

San Bernardo di Chiaravalle
Un monaco di fuoco tra cavalieri e dame

Le lezioni si svolgeranno presso la Biblioteca Diocesana: sono aperte al pubblico ed è gradita la presenza di quanti possono coltivare questi interessi culturali e religiosi.

Programma

mercoledì 18 febbraio 2015, ore 15:

GIAN MICHELE GAZZOLA, Il monachesimo in occidente all’indomani dell’anno 1000.

ARTURO ROSSO, San Bernardo sullo sfondo delle vicende dell’XI secolo.

giovedì 5 marzo 2015, ore 15:

MONICA GALLANTI, La figura di San Bernardo attraverso i documenti: letture di passi scelti dalla “Vita” e dalle “Lettere”.

giovedì 12 marzo 2015, ore 15:

GABRIELLA ROSSO, Due figure femminili dell’ambiente monastico al tempo di San Bernardo: Eloisa ed Ermengarda.

giovedì 19 marzo 2015, ore 15:

ARTURO ROSSO, Un ospite illustre di Chiaravalle, il vescovo irlandese a cui è attribuita la “profezia di Malachia” sull’ultimo papa.

Per studenti di latino del Triennio Superiore

Seguirà un tempo in cui gli allievi, che partecipano al laboratorio, potranno svolgere degli elaborati di traduzione e commenti dei testi latini che saranno valutati dai relatori. In maggio, si svolgerà la premiazione degli studenti che hanno svolto con merito gli elaborati. Le iscrizioni vanno presentate alla Biblioteca Diocesana, tramite il proprio Istituto Scolastico

SEDE DEGLI INCONTRI : Seminario Vescovile via Amedeo Rossi 28 Cuneo

I REGOLAMENTI si possono consultare e/o scaricare dal sito della Biblioteca Diocesana: www.diocesicuneo.it/biblioteca

Informazioni e prenotazioni:

Biblioteca Diocesana – via A. Rossi, 28 – 12100 Cuneo
Tel: 0171 649336 (pomeriggio da lunedì a venerdì)
E-mail: biblioteca@diocesicuneo.it
Orario di apertura: Dal lunedì al venerdì, dalle ore 14.30 alle ore 17.30

letture latine 20150001

PRESENTAZIONE DI UN NUOVO LIBRO… E DI UNA NUOVA COLLANA

Venerdì 20 febbraio 2015 alle ore 16.30 nella Sala Comunale delle Conferenze di Mondovì sarà presentato il volume “Figure e autori della lirica”, Ed. Aracne Roma, che raccoglie gli interventi proposti come ciclo di conferenze dalla Delegazione di Cuneo dell’A.I.C.C. (Associazione Italiana Cultura Classica) nella primavera dello scorso anno.

L’opera costituisce certamente il mantenimento di una tradizione – ormai consolidata negli anni, scaturita dalla proficua collaborazione del mondo della ricerca, col coinvolgimento di docenti universitari degli Atenei di Torino e di Genova, e del mondo della didattica, rappresentato dagli insegnanti di scuole secondarie superiori liguri e piemontesi – ma segnala anche la nascita di una nuova collana scientifica, giacché è il primo numero di “Mnemata. Studi di letteratura, storia e civiltà tra ricerca e didattica”.

Tale collana, nelle intenzioni dei Direttori Proff. Stefano Casarino e Amedeo Alessandro Raschieri, vorrebbe corrispondere all’intento di creare un collegamento e un confronto sinergico tra mondo accademico e insegnamento scolastico ed è titolo di particolare soddisfazione segnalare che tutto ciò è nato nel nostro contesto monregalese, grazie alla collaborazione di Associazioni Culturali, Dipartimenti Universitari e Scuole e col patrocinio del Comune di Mondovì.

Il campo d’indagine della collana è costituito dai prodotti culturali e dai fenomeni storici della tradizione greco-latina con una particolare attenzione per il confronto con le epoche successive in una prospettiva intertestuale ed interdisciplinare, che permetta di far dialogare tra loro autori ed epoche diverse e distanti. .

Come si tenterà anche di dimostrare durante la presentazione del volume: accanto all’esposizione degli studiosi la lettura diretta di brani poetici permetterà al pubblico di cogliere il prezioso valore della cultura, che – se resa accessibile e fruibile – può davvero rappresentare per gli individui singolarmente e per la società tutta un insostituibile “possesso per sempre”.

FigureEAutoriDellaLirica_locandina

Iniziativa del CIDI su “La Buona Scuola”

Sì, allora cambiamo la scuola (davvero!)

Mercoledì 11 febbraio 2015 Ore 15,30-19
Campus Einaudi, Lungo Dora Siena 100, Torino

Entriamo nel merito

Il cambiamento necessario per ottenere questi risultati è un processo da avviare, non una operazione da annunciare e poi da riversare sulla scuola. La scuola può essere cambiata solo da coloro che la abitano e vivono ogni giorno e che oggi chiedono alla politica di assolvere al suo vero compito: garantire le condizioni e le risorse perché questo difficile processo si avvii e realizzi.

Presentazione dell’iniziativa del Cidi Torino
per contribuire al cambiamento della scuola

Introduce Magda Ferraris

Partire da ciò che conta, Domenico Chiesa
Il fare scuola, Mario Ambel
Le competenze e le responsabilità dei soggetti adulti, Luigi Tremoloso
La scuola e il tempo dopo la scuola, Ermanno Morello

Si confrontano con la proposta del Cidi
Mario Castoldi, Giorgia Pellegrino, Nunzia Del Vento, Adriana Luciano, Igor Piotto, Gianna Pentenero

Conclude Beppe Bagni

 

 

————————————————————————————–

Cidi Torino
via M. Ausiliatrice 45
10152 Torino
ciditorino.mail@gmail.com

Iniziativa CIDI su La Buona Scuola-page-001

Didattica delle lingue classiche – Quaderno n. 6, Liceo Classico “D’Azeglio”, Torino

Il giorno 12 febbraio Gabriella De Blasio (docente USR Piemonte), Cristina Forchino, Tiziana Cerrato (docenti liceo D’Azeglio) e Gian Franco Gianotti (già professore ordinario di filologia classica presso l’Università degli Studi di Torino), coordinati dal dirigente scolastico Chiara Alpestre, presenteranno il volume Didattica delle lingue classiche (Quaderno n. 6, Liceo Classico “D’Azeglio”, Torino).

locandina_dazeglio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: